Esigenze Confezioni Funghi
Qualità Blog Avviso Contatto Diventare rivenditore Mon compte

Il mio cestino

75€

Consegna gratuita

  • poudre chaga

    Il Chaga

    Antiossidante · Stimola l'immunità · Bellezza · Digestione

    34,00€

  • le Cordyceps en poudre

    Cordyceps

    Energia · Prestazione fisica

    34,00€

  • reishi en poudre

    Il Reishi

    Stimola l'immunità · Infiammazione e rilassamento · Sonno

    34,00€

Comandante
0,00
  • 📦 Consegna 72 ore

  • Consegna gratuita a partire da 75 euro di acquisto

  • pagamento sicuro

hydne hérisson

Érinacines: cos'è e da dove viene?

L'erinacina è un composto naturale con proprietà neuroprotettive, estratto da un curioso fungo chiamato hedgehog hydne o più comunemente criniera di leone.

A lungo ignorato al di fuori dei confini asiatici, questo affascinante micelio si sta rivelando oggi una fonte inestimabile di benessere neurologico.

Ma cos’è esattamente l’erinacina e perché merita la nostra attenzione?

French Mush ti fornisce un aggiornamento in questo articolo.

L'origine del riccio hydne

Un tesoro delle foreste europee

Il riccio hydne, scientificamente chiamato Hericium erinaceus, è un fungo che cresce tradizionalmente nelle foreste europee, anche se è più conosciuto in Asia dove le sue proprietà medicinali sono apprezzate da tempo.

Aspetto e identificazione

Questo fungo è facilmente riconoscibile grazie al suo aspetto unico: una massa di peli bianco crema che ricorda davvero la criniera di un leone.

È questa sua singolarità che gli è valsa numerosi soprannomi evocativi, ma è soprattutto per la sua ricchezza di composti bioattivi come l'erinacina che attira oggi l'attenzione degli scienziati.

Erininacine: composti chiave per la neuroprotezione

Molecole eccezionali

Le erinacine sono composti presenti esclusivamente nel micelio di Hericium erinaceus.

Hanno una struttura complessa che conferisce loro eccezionali proprietà neurotropiche.

Meccanismi d'azione

Gli studi hanno dimostrato che le erininacine stimolano la rigenerazione dei neuroni aumentando la produzione del fattore di crescita nervoso (NGF).

L'NGF svolge un ruolo cruciale nella sopravvivenza, nello sviluppo e nella funzione dei neuroni sensoriali e simpatici.

Benefici neurologici delle erinacine

Protezione contro le malattie neurodegenerative

Le Erininacine sono particolarmente promettenti nella la lotta contro le malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer e il morbo di Parkinson .

Possono aiutare a prevenire la degenerazione neuronale e persino a promuovere la riparazione del tessuto nervoso danneggiato.

Effetti sulla cognizione

Stimolando la sintesi del fattore di crescita nervoso, le erinacine possono migliorare le capacità cognitive, inclusi memoria e apprendimento.

Ciò apre la porta al loro potenziale utilizzo nei trattamenti volti ad aumentare le prestazioni mentali.

Applicazione e consumo di hydne di riccio o criniera di leone

Forme di consumo

Hedgehog hydne può essere consumato in diverse forme:

  • Sotto forma di integratori alimentari, come le capsule .
  • Polvere da diluire in bevande come frullati.

Dosaggi consigliati

È importante seguire i dosaggi consigliati quando si consumano integratori contenenti erinacine.

Queste raccomandazioni sono riportate su ciascuno dei nostri prodotti, permettendoti di adattare i tuoi dosaggi in base alle tue forme di consumo.

Inoltre, il team French Mush raccomanda vivamente di consultare un operatore sanitario se si ha una storia medica o allergie potenzialmente correlate ai funghi.

Fonti :

 

Un ceppo insolito di cheratinociti umani che non si stratificano né subiscono una differenziazione terminale in coltura

J Cell Biol. 1 novembre 1988; 107(5): 1927-1938. doi: 10.1083/jcb.107.5.1927

 

Docherty S, Doughty FL, Smith EF. Gli effetti acuti e cronici dell'integrazione del fungo della criniera del leone sulla funzione cognitiva, sullo stress e sull'umore nei giovani adulti: uno studio pilota in doppio cieco, a gruppi paralleli. Nutrienti [Internet]. 2023 [cited 2024 Mar 12];15(22):4842. Disponibile da: http://dx.doi.org/10.3390/nu15224842

Brandalise F, Roda E, Ratto D, Goppa L, Gargano ML, Cirlincione F, et al. Hericium erinaceus nelle malattie neurodegenerative: dalla panchina al capezzale e oltre, quanto lontano dalla costa? J Fungi (Basilea) [Internet]. 2023 [cited 2024 Mar 12];9(5):551. Disponibile da: https://www.mdpi.com/2309-608X/9/5/551

Wong KH, Naidu M, David P, Abdulla MA, Abdullah N, Kuppusamy UR, Sabaratnam V. “Potenziale neurorigenerativo del fungo Lion's Mane, Hericium erinaceus (Bull.: Fr.) Pers. (Basidiomiceti superiori), nel trattamento delle lesioni dei nervi periferici (recensione).” Funghi Int J Med. 2012;14(5):427-446.

Smith JE, Rowan NJ, Sullivan R. "Funghi medicinali: un'area della biotecnologia in rapido sviluppo per la terapia del cancro e altre bioattività". Biotecnologie Lett. 2002;24(24):1839-1845.

Kushairi, Naufal et al. “Fungo della criniera di leone, Hericium erinaceus (Bull.: Fr.) Pers. sopprime il danno ossidativo indotto da H2O2 e l’infiammazione indotta da LPS nei neuroni dell’ippocampo HT22 e nella microglia BV2. Antiossidanti 8.8 (2019): 261.

Kawagishi H. Studi chimici su composti bioattivi legati a funghi superiori. Biosci Biotechnol Biochem [Internet]. 2021 [cited 2024 Mar 12];85(1):1–7. Disponibile da: https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33577664/

 

Torniamo al blog